Cristina Olivieri (338-3451520)

storico dell’arte e giornalista

Nasce nel 1973. Dopo aver collaborato alcuni anni con il quotidiano La Nazione, nel 1999 inizia il rapporto di collaborazione con il Tirreno, che prosegue tuttora.

Le professionalità acquisite nel campo della comunicazione consentono a Cristina Olivieri di assumere la gestione di campagne di stampa di eventi di rilevanza nazionale (tra gli altri, nel 2001 la Camera di Commercio di Livorno le affida la responsabilità della comunicazione esterna in occasione delle manifestazioni per il Bicentenario dalla fondazione, mentre su incarico della società Promopoint di Firenze gestisce per 3 edizioni consecutive l’ufficio stampa della manifestazione nazionale Game Fair Italia). Nel corso degli anni 2005 e 2006 le è affidato l´incarico di consulente per la comunicazione esterna della Camera di Commercio di Livorno.

Laureata in Lettere (Storia dell’arte) con una tesi su Pontormo, Cristina Olivieri lavora con artisti e gallerie d’arte, specializzandosi nel settore dell’arte contemporanea. Tra le altre, nel 2004 cura e allestisce l’antologica dedicata a Daniel Schinasi a Castellina Marittima (Pisa) e la collettiva Province d’arte Livorno, nella sede del consiglio regionale della Toscana a Firenze, realizzando i testi critici pubblicati in catalogo.

Dal 2005 lavora con il Comune di Livorno organizzando e allestendo mostre d’arte contemporanea, come la personale di Matteo Basilè al Teatro delle Commedie di Livorno.

Nel corso del 2006 è stata incaricata dalle Edizioni 3ntini di Argenta (Ferrara) del coordinamento redazione di alcuni numeri delle riviste Colour Tattou, Ideal Tattou e Unghie & Bellezza, collaborando anche alla redazione del bimestrale CasAntica.

La sua vita professionale è raccolta sul suo sito personale www.cristinaolivieri.it

torna indietro